Seleziona una pagina

Sicuro che la tua comunicazione sia davvero efficace?
Quali tecniche stai utilizzando nel messaggio per il tuo pubblico?

Se hai avuto anche un solo attimo di esitazione, allora è molto probabile che troverai in questo articolo ottimi spunti per potenziare la tua comunicazione.

Pensa soltanto all’enorme quantità di informazioni alla quale ogni giorno vieni esposto eppure ti ricordi solo alcuni, anzi pochissimi, messaggi che ti capita di leggere, vedere, sentire. Perché?
Molto probabilmente i messaggi che ricordi hanno utilizzato delle tecniche in grado di attirare e soprattutto trattenere la tua attenzione.

In questo articolo ti parlo dei 6 principi della Persuasione; applicali ed inizia a comunicare in maniera veramente vincente.

  • Principio di scarsità
    Tutto ciò che è scarso (nel senso di raro) attira la tua attenzione e sei disposto a spendere di più pur di ottenerlo. In altre parole, di fronte ad un prodotto sul quale leggi frasi del tipo “ultimo pezzo”, “ultima occasione”, “solo per oggi”, il tuo cervello, spinto dal timore di non riuscire a prendere qualcosa che sta per terminare, agisce.
  • Principio di reciprocità
    Si basa sul concetto del sentirti obbligato a ricambiare un piacere ricevuto. Credo che sia capitato anche a te di ricevere un regalo inaspettato o anche un invito inaspettato; come ti sei sentito? Di certo hai provato la sensazione di dovere contraccambiare. Allo stesso modo, offri gratuitamente e quindi inaspettatamente qualcosa e vedrai il tuo cliente ritornare.
  • Principio di simpatia
    Sei più propenso a dire sì a qualcosa che ti piace o ti somiglia. L’empatia è fondamentale nelle relazioni. Il riconoscerti in qualcun altro, condividerne i valori, ti fa sentire più sicuro, più forte e quindi più propenso a dare fiducia. Ascolta il tuo pubblico, parla il suo linguaggio, coinvolgilo emotivamente, offri soluzioni ai suoi problemi.
  • Principio di autorità
    Sei portato all’obbedienza o a credere in coloro che riconosci come autorità. Fin da bambino obbedisci ai genitori e successivamente agli insegnanti perché le riconosci come autorità. Allo stesso modo, un’azienda che dimostra molte competenze nel settore, attraverso articoli, video e riesce a mettere in luce la propria autorevolezza attraverso il proprio sito web con certificazioni, partecipazioni ad eventi ecc. sarà valutata come un’azienda credibile, professionale e affidabile. Tu cosa stai facendo per aumentare la tua credibilità?
  • Principio di riprova sociale
    È basato sul concetto che gli esseri umani tendono a fare ciò che vedono fare agli altri. Pensa al momento in cui ti ritrovi a dover scegliere un ristorante, magari per un’occasione speciale. Cosa fai? Di certo andrai a leggere tutte le recensioni e sceglierai quello con il maggior numero di giudizi positivi. Tutti noi ci sentiamo rassicurati nel comprare un prodotto piuttosto che un altro se tante persone lo hanno scelto e sono rimaste soddisfatte. Nella tua comunicazione, quindi, non possono mancare testimonianze e recensioni di chi già si è rivolto a te.
  • Principio di Coerenza
    Sentirti coerente con le tue idee e decisioni, essere considerato una persona affidabile che mantiene la parola data è per tutti fondamentale. Si tratta di un aspetto positivo, ti fa impegnare a fare ciò che dici di voler fare. Qui entra in gioco la TECNICA DEI TRE SI ovvero quella per la quale se riesci a far dire 3 volte sì al tuo interlocutore, aumenti la probabilità che risponda “sì” anche alla domanda di tuo interesse, ad esempio:
    – “Ti piacerebbe vendere di più?”
    – “Vorresti imparare a scrivere testi persuasivi?”
    – “Vuoi che la tua comunicazione diventi più efficace?”Se il tuo interlocutore risponde sì a queste tre domande, è molto probabile che risponda affermativamente alla tua prossima domanda:
    – “Che ne dici di scaricare il pdf Comunicazione vincente?”

Una Lezione di applicazione di questi principi

Domenica mattina, Napoli, Libreria Feltrinelli.
Stavo uscendo dalla libreria con una busta piena di libri quando incontro un giovane ragazzo di colore, anche lui con una pila di libri in mano che, con sorriso smagliante ed accattivante, mi dice:

“Belli i libri! Però a volte sono davvero cari!”
“Beh, hai ragione. Vedo che anche tu non scherzi!” riferendomi alla sua pila di libri
“Questi sono libri di poesia. Posso farti una domanda?”
“Dimmi pure”
“Ti piace molto leggere?”
“Sì”
“Quindi ti capita di spendere anche un bel po’ di soldi” e con una risata coinvolgente mi porge un libro.
“Cos’è?” sono titubante nel prenderlo.
“È un libro di poesie di un poeta della mia terra”
“No guarda…”
“È un regalo, non mi devi dei soldi. È tuo e puoi farne ciò che vuoi, anche regalarlo a qualcuno che ama la poesia”
“Beh, grazie”
“Solo un’ultima cosa, ma giuro che puoi fare la scelta che desideri, la più giusta per te”
“Ok, dimmi pure”
“Per aiutare i bambini poveri del mio paese, questo amico ha deciso di regalare i suoi libri e io ho preso l’impegno di raccogliere un po’ di solidarietà. Pensa che con 5 euro siamo in grado di mandarli a scuola una settimana. Scegli tu quanti giorni vuoi mandarli a scuola…anche zero!”

Cosa credi che abbia fatto? Ho preso 10 euro e gliel’ho dati!
Eppure mai e poi mai mi sarei sognato di regalare 10 euro ad uno sconosciuto! Poteva trattarsi di una messa in scena, magari quei 10 euro se li sarebbe intascati lui, magari non esisteva nessuna opera di solidarietà, eppure ho creduto alle sue parole, perché?
Ha fatto leva su diversi principi psicologici che, agendo sulla mia psiche, mi hanno spinto a compiere il gesto di solidarietà.

Li hai riconosciuti? Rileggi attentamente la vicenda, troverai applicati i sei principi di cui abbiamo parlato sopra. Questo significa conoscere l’arte della persuasione e della comunicazione efficace.


Quanto sfrutti queste tecniche psicologiche nelle tue vendite?

Ti piacerebbe approfondire davvero alla grande questo argomento e comprendere cosa ti serve per comunicare in maniera efficace ed aumentare le tue vendite sul web e dal vivo?
Immagina: due giorni di corso con esperti del settore dove e quando vuoi!

Dai un’occhiata al nostro corso online “Neuromarketing e Vendita“:

Corso Neuromarketin e Vendita